Evil Marketing

Quello che si è visto in questi giorni, per chi era sintonizzato su questi blog e su questi planet, è stato un esempio di Evil Marketing (marketing diabolico). In cosa consiste questo nuovo concetto di marketing (che tanto nuovo non è) pensato da due menti deviate che probabilmente l’amigdala più che fuori sincro ce l’hanno fuori giri:

  1. lanciare, in accordo, flame senza senso per aumentare la visibilità di blog, planet e quanto altro, magari cercando di finire sui più diffusi mezzi di comunicazione
  2. portarli avanti con post dal taglio decisamente pesante per un po’ scatenando alto malcontento tra la popolazione (soprattutto di sesso femminile)
  3. rivelare che si trattava di una bufala colossale
  4. fare una rivelazione sensazionale tipo “Abbiamo scoperto forme di vita intelligenti su un altro pianeta (ma meno simpatiche di noi)”

Andando per ordine:

  1. flame… fatto
  2. portare avanti il flame… fatto (anche se io volevo andare avanti per una settimana… uffa!)
  3. rivelare che era un bufala… in corso
  4. rivelazione eclatante… da fare

Potete dormire sonni tranquilli, non serve più prendere diazepam o sovra dosare con la camomilla, calmatevi, era tutto uno scherzo, ideato dalle menti più traviate della comunità in una calda sera di luglio, in cui non sapevamo cosa fare se non segnalare bug su Evolution che si chiude come una saracinesca… ed è un classico esempio di come bisogna prendere con le pinze tutto quello che viene scritto su Internet/blog/planet e affini… soprattutto da gente a cui non passa niente!😉

Cioè, pensavate veramente che due uomini di un certo lignaggio come me e Luca fossero scesi a così bassi e disdicevoli livelli di protesta? Al massimo avrei lanciato il guanto della sfida, che ne so, una sfida d’altri tempi con delle rivoltelle del XIX° secolo, in un campo aperto su una scogliera circondati dalle nostre migliaia di fan/groupie tutte pronte a piangere e struggersi per la perdita di entrambi (certo, l’altro poi avrebbe dovuto gettarsi dalla scogliera per il senso dell’onore).

Volevamo vedere quanti ci sarebbero cascati (in molti)… e poi, se non ci fossimo stati io e Luca, chi vi avrebbe dato un argomento decisamente rovente di cui discutere? Chi vi avrebbe movimentato un po’ la vita?

Suvvia, il sarcasmo è il sale della vita!😉

Ah… come dite? …manca la rivelazione sensazionale? …non vene frega più nulla? va beh, per chi volesse, legga di seguito…

Dunque, visto che ci piace copiare, però con stile, visto che non si riusciva a trovare una vera scusa con i datori di lavoro per lasciarci andare al meeting della comunità di Ubuntu-it di settembre a Cesenatico; dopo post al fulmicotone, dopo pianti isterici di simpatiche donzelle, abbiamo trovato LA scusa a cui nessun datore di lavoro potrà mai dire di no:

la Banca della birra!

Volete offrire una birra a qualcuno della comunità per un qualsiasi motivo? Non avete un motivo ma volete offrire una birra lo stesso? Segnate in quella pagina a chi volete offrire la birra… e divertiamoci tutti quanti!

Ora tutti al lavoro, che settembre sta presto ad arrivare!

4 commenti
  1. DISCLAIMER: per fortuna che le ragazze sono lente a prepararsi prima di uscire, altrimenti lo stupido commento che segue lo avrei scritto domani

    MWHAHAHAHAHAHAHAH !!

  2. visik7 ha detto:

    complimenti ci sono cascato
    lol asd rotfl
    infatti alcuni punti mi erano oscuri: che senso aveva il flame,
    le persone che lo facevano non erano atte a bassezze simili
    bel giochino😀

    io cmq aspetto ancora la rivelazione sensazionale tipo che so gnome in qt4 o adobe adotta linux come suo sistema principale e voi ne siete i fautori ma dovro’ rimandare😀

  3. Ah, dimenticavo, tanto per chiarire: se la sfida con le rivoltelle di altri tempi l’avessi vinta io, non mi sarei gettato da una scogliera, ma avrei iniziato a girare mezza europa, sarei diventato una spia degli austroungarici, poi sarei diventato una controspia, poi un giocatore d’azzardo e infine mi sarei ciulato Marisa Berenson, o per lo meno la sua versione del 1975… che manco ero nato…

  4. Milo ha detto:

    Non c’è più il senso dell’onore di una volta… ahh, questi giovani, dove andremo mai a finire… beh, meglio Marisa Berenson che Cynthia Plaster Caster😀 (attenzione, il sito ufficiale indicato all’interno della pagina di Wikipedia è decisamente per un pubblico adulto!)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: